5 cose che

marzo 09, 2016

Eccoci di nuovo!

Come avrete notato, in quella striscia nera molto elegante lì sopra, ci sono delle categorie, che in fin dei conti sono dei cassettoni in cui infilare un po' di tutto.
Se volete richiamare alla mente cose più specifiche, avveletevi delle etichettine qui a destra, ma se invece volete una lettura più variegata allora è proprio lassù che dovete andare!

Questo per dire che lì dentro ho infilato anche i miei appunti sparsi che ho sempre chiamato "cose che", "5 cose che", "10 cose che" etc...
Ho scelto di fermarmi a 5 perchè diventando una rubrica settimanale è più facile reggere il ritmo con 5 spunti alla volta!

Allora facciamo che oggi è mercoledì e oggi è il giorno delle 5 COSE CHE!!
SIGLA!!!

1) Leonardo Di Caprio ha vinto l'Oscar.
Notizia vecchia, vecchissima, ma sono sicura che lui ancora zompetta felice da una stanza all'altra di casa sua con la statuina in mano.
La vera notizia bomba è che io, proprio che io che sembro colta da morte apparente alle 21.30, ho retto fino alle 6.10 sul divano di casa mia, per non perdermi il momento. E nessuno mi ha pagato per farlo!
Lo show è stato bello, i momenti musicali stupendi, l'intrattenimento comico all'altezza e i vestiti ci danno sempre qualcosa da dire.
Tutte a dire che Alicia Vikander non era convincente, a me invece è piaciuta un sacco. Ha osato il giallo, ha mostrato le caviglie, ci ha fatto vedere anche le scarpe ed era solare e non impostata. E poi è giovane e raffinata... più di Jennifer Lawrence che fa sempre la parte della buontempona!
Purtroppo la palma della peggio vestita per me va a Kate Winslet.  Lo avete letto ovunque e mi sento di essere d'accordo! E non doveva permettersi di essere vestita male proprio nel giorno di Leo!
Charlize Theron è la solita topa galattica e Reese Whiterspoon anonima come sempre. Insomma nessuno stuporone e nessun colpo di scena... ma io mi chiedo perchè tutte ste signore non attingono a piene mani dalla couture di Parigi, perchè????????????


2) La mia fase saggia continua e ho fatto la lista delle cose che desidero per la prossima stagione e che mi auguro continuino a stare nell'armadio per tanto tempo. Ciò che non è destinato a durare, ma che vòlli, e vòlli sèmpre, e fortissimaménte vòlli, sono un paio di occhiali tondi, rosa e possibilmente glitter (in pratica il manifesto della caducità).
Ne parleremo presto. La risposta è Miu Miu, ma ci sono un sacco di opzioni frivole da condividere!
Credo che la gioia che mi darebbe l'acquisto, renderebbe l'acquisto stesso una gioia (ha senso??).

3) Ho seguito molti snap e guardato i reportage delle sfilate e farò il punto della situazione. Per quanto riguarda lo street style, il discorso è sempre quello: tantissimi pagliacci fuori dalle sfilate a farsi fotografare e tantissime insider molto fighe che fanno il loro mestiere e non si travestono.
C'è qualcosa di malsano in questo meccanismo.
I pagliacci non vendono moda e non ci fanno amare la moda e i suoi prodotti. Non veicolano niente, se non la loro immagine. Sto quasi arrivando a pensare che questa accessibilità e questa sovra-informazione non sia esattamente un bene.
Voi comprereste (supponendo che ve lo possiate permettere) qualcosa di indossato da qualcuno che non esprime niente?

4) Sono alla ricerca di sneaker nuove per alternarle alle Stan Smith (che sono un fantastico acquisto, come lo sono state nel 1991). Mi piacerebbe che avessero un sapore vintage e ovviamente non mi piacciono quelle grosse e grossolane.
Io sarei per qualcosa tipo le Nike Air Pegasus 83 o le Pre-Montreal. Voi che ne dite? Mi sapete consigliare?

air pegasus

pre montreal
(Se vi interessa l'argomento ho aperto una cartella Pinterest dedicate.  Imiei social sono qui accanto).

5) Sempre a proposito di sneaker.
L'altro giorno ho visto la solita "Working girl" che ha postato la foto di un paio di Converse rosa.
Al primo impatto, con la luce del telefono, ho pensato che fossero di raso e sono impazzita di gioia.
CONVERSE - ROSA- RASO: esiste qualcosa di più cccarino???
No, infatti.
Mi sa che le ho prodotte con la mia mente e spero che Converse legga questo post.
(Hai fatto i realzi, il pelo, il tacco, il fluo, colori caccosi, facci una collezione di rosa in raso, dai!).



E anche per oggi, chiudo.
Vi ringrazio per  il bentornato; oh adesso non andate via voi, però!!


Altri post che potrebbero interessarti

3 commenti

  1. ciao Vale, ben tornata. da 3/4 anni mi prende la fissa per un paio di sneaker e devo averle... furono le isabel marant (che presi simili ma di un'altra marca per via del costo), poi le vans leopardate slip on, poi le stan smith... quest'anno è il turno delle saucony ( che non ho ancora preso), ma le air pegasus si stanno insinuando lentamente... certo che se esistessero le converse in raso rosa avremmo un vincitore e chi si è visto si è visto :-) (andrebbero bene anche con un effetto metallizzato)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io davvero non so cosa stiano aspettando!

      Elimina