5 cose che

luglio 03, 2018

Rieccomi.
1) Innanzitutto voglio ringraziare tutte voi perchè ho ricevuto tanti messaggi di conforto e di vicinanza e sentirsi compresi in certi momenti è importante.
Il ritorno alla realtà è lento perchè ci sono molti piccoli momenti di insicurezza quotidiana e di malfidenza che prima non avevo. Devo imparare a conviverci.

2) Ma cambiamo argomento che è meglio. Ho visto in streaming la sfilata di Dior e WOW!!
La Chiuri ha vinto tutto. Vi assicuro che non ce ne è uno discutibile, non dico brutto, ma discutibile: tutti perfetti. Nei giorni precedenti la sfilata, su Instagram, ho visto la stilista in giro per l'atelier a visionare i pizzi e a presentare le sue sarte.
E' molto interessante vedere come un tessuto si trasformi, perchè non ci sono più storie di questo tipo????



Ma andate a guardarli tutti!!!!!

3) Ho in mente di fare un post sulle 5 cose fast fashion che sono sopravvissute negli anni nel mio armadio, perchè io non voglio fare quella che demonizza tutto.
Io credo che dobbiamo essere più consapevoli di quello che compriamo, non dobbiamo essere complici di questa sovrapproduzione infinita, ma ciò non significa che non possiamo cedere a qualche sfizio low cost ogni tanto.
Consideriamo di più i materiali e il loro impatto sull'ambiente e poi valutiamo se acquistiamo con l'idea di buttare, oppure sapendo che si tratta di qualcosa di cui possiamo godere attraverso gli anni.
Fra pochi giorni iniziano i saldi veri e propri e quindi dobbiamo agire con intelligenza e idee chiare.
Studiate ora, mettete nel wish list ADESSO, perchè poi partirà la frenesia!

4) Ci sono momenti in cui amo le cose raffinate, senza logo e molto chic.
Avete presente quelle cose artigianali, di pregio, studiate e pensate con criterio? Mi piacerebbe avere quelle cose che non ha nessuno, che ti fermano per strada perchè non capiscono dove le hai prese e le adorano pure quelli che storcono il naso per tutto.
Ecco, io le guardo con interesse e amore e poi divento strappona e REGALATEMI SUBITO LA NUOVA OPHIDIA ENORME CON ENORME INIZIALE SUL DAVANTI (E PURE SUL DI DIETRO!).


Ok, non sono normale.

5) Infine, un paio di settimane fa sono andata da Wait and See a Milano.
Ero curiosa di vedere come fosse strutturato all'interno e di che tipo di ricerca ci fosse sui pezzi in vendita.
La signora Uberta era in negozio e stava lavorando per costruire i look di una modella che è arrivata proprio mentre eravamo lì.
Mi è piaciuto il suo guizzo, il suo modo di vedere le cose nel loro insieme.
Ho ceduto forse al pezzo più banale del negozio, ma mi piaceva da tanto, cioè la borsa "Va tutto bene" (e mai come ora ho bisogno di ripetermelo). Non riuscivo a farmi un'idea di quanto potesse costare e ovviamente le influencer non sono tenute a dirlo se non le pagano e quindi se avete questa curiosità, ve lo dico io: 86€.
Vi giuro che la mia stima oscillava fra i 50€ (ottimista) e i 150 (esosa), per cui l'aurea via di mezzo mi ha trovato pronta ad agire.


 


Altri post che potrebbero interessarti

4 commenti

  1. vale, scusami mi ero persa il post precedente, avevo letto su FB ma non avevo commentato più di tanto perchè credevo tu non volessi parlarne...
    non riesco nemmeno a immaginare la sensazione che hai provato, e spero che V non ne sia rimasta traumatizzata; tuo marito è stato molto sensibile a sistemare prima che voi tornaste!
    passando a discorsi più leggeri (ce n'è bisogno!) anche io trovo adorabile la borsa, ti volevo chiedere: ma la marca è jackson bag?

    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ha marca o etichetta e credo che sia un'esclusiva del negozio

      Elimina
  2. i vestiti di Dior sono proprio geniali!
    buona giornata! :-)

    RispondiElimina
  3. Ci manchi tantissimo!!!!!!!!

    RispondiElimina