liste!

marzo 23, 2012

Io amo le liste.
Farei liste per tutto.
Fare la lista della spesa per me è indispensabile e quasi quasi piacevole!
Ieri sono stata in centro e mi sono fatta la lista dei negozi in cui dovevo passare.
Probabilmente è la memoria che inizia a far cilecca o il fastidio che provo quando mi sfugge qualche cosa, ma io devo fare LA LISTA.

Quando su "Pinterest" (un social network da dipendenza) ho visto questa lista mi è venuta subito l'idea per un post!

Trovo che una lista del genere sia una giusta guida per poter ambire ad avere un guardaroba perfetto.
Associare testi come "the black book of style" di Nina Garcia o "La parigina" di Ines de la Frassange, potrebbero davvero rendere questa missione, LA missione.

1) Partiamo dalle scarpe.
SHOES.
Capite?? Una lista che parte dalle scarpe, non può che essere una gran lista.
La prima volta che l'ho letta ho pensato che nel quadratino ci si dovesse mettere il numero di paia che si possiedono, poi ho capito che basta la crocetta (lo so, non sono stata molto smart in questo caso, ma credo che la mia intuizione sbagliata sia viziata dal fatto che fare la crocetta per me vuol dire 1 paio... e ... ci siamo capite!!). Quindi:
- BALLERINE : celo
- MOCASSINI: celo
- SNEAKERS: celo
- SANDALS: celo
- BLACK PUMPS: celo
- TALL BOOTS: celo

Ok, ho tutto. Quindi avendo tutto il basic che mi serve, posso sentirmi serena nell'acquistare un paio di mary jane rosa oppure un paio di pump dorate.
Perchè è lì il punto!! Essere organizzate! Se compri una cosa strana o bizzarra, devi poi saperci accostare una cosa sobria per riequilibrare l'insieme. Quindi se compro un paio di pantaloni verde menta (...) da qualche parte devo avere una sana ballerina con fibbia che dica che non sono così matta!
Ora che so che posso sbracare, io sbraco!!


2) ACCESSORIES
FOULARD DI SETA: celo, ma MANCA quello che ogni donna dovrebbe avere, quindi non celo, ma ce l'avrò. Il mio problema è che non saprei che colore scegliere. E' sempre così per i complementi: magari è un oggetto che vuoi indossare spesso e quindi scegli un colore adattabile, ma il tuo cuore sarebbe lì, con l'arancione o con il fucsia!
SHAWL: se per shawl indendiamo SCIALLE, MANCA. Non so nemmeno bene se potrebbe starmi bene, essendo una donnina senza spalle dove lo appoggio lo scialle? Però ammetto che le signore che portano bene lo scialle hanno tutta la mia ammirazione e che ogni volta che entro da Missoni all'outlet di Barberino, ci faccio un pensiero. E' un MANCA , ma con l'attenuante del fisico e dell'occasione d'uso.
OCCHIALI TARTARUGATI: per quanto mi riguarda si tratta di occhiali da sole perchè grazie a Dio ci vedo bene. Diciamo che è un CELO, ma che vorrei cambiare. Ho 3 opzioni che trovo belle in tartaruga:
- Karen Walker N1 (quelli che indossa sempre Blair di Atlantic Pacific):

http://atlantic-pacific.blogspot.com/2012/02/little-audrey.html

- Dior Paname in havana


e infine i famosi Celine che hanno alcune Fashion blogger:


STRAW HAT: ovvero il cappello di paglia. CELO. L'obiettivo sarebbe un vero panama Borsalino, ma ho tutto il tempo per pensarci. (Lo so che il Panama non è proprio in paglia, ma è fatto con una palma nana etc... ma lo faccio rientrare nella famiglia).


UMBRELLA: Beh, CELO. Non ho ombrelli carini, ma ovviamente ho ombrelli pratici che mi stanno in borsa. Io sono una di quelle vecchiette che esce di casa con l'ombrello anche quando c'è il sole! Aspetto solo la tempesta tropicale per poter dire VEDI CHE SERVE AVERE SEMPRE UN OMBRELLO IN BORSA?
Avevo un ombrello carino di quelli con un bel check in verde scuro, piccolissimo, con apertura automatica e bustina graziosa... e qualcuna me lo ha rubato. Da Prada. Quando sono uscita e non l'ho trovato sono rimasta senza parole!!
Non mi dispiacerebbe trovarne uno (con le caratteristiche di cui sopra) a pois. 

OPAQUE TIGHTS: direi CELO. Non riesco tanto a concepire una calza collant lucida. Farebbe così disco dance anni 80' che mi pare improbabile che ce ne siano in commercio!

LEATHER HANDBAG: CELO??!!?? Beh forse sì...

EVENING CLUTCH: ecco, qui mi trovate un po' spaesata. Ho una borsa piccolina in finto serpente, con catenella che si può infilare all'interno (eredità della mia carissima zia) e credo che per le mie serate mondane possa anche bastare, ma di sicuro un occhietto alle clutch di Bottega Veneta l'ho lanciato.
Niente McQueen con teschio per me, niente Union Jack e niente colori sorbetto: una sobria pochette intrecciata da tenere in mano con assoluta nonchalance sarebbe la perfezione:



CASUAL TOTE: CELO e.... stop! Non stiamo qui a ragionare su quante altre ne vorrei, perchè si parla di guardaroba perfetto e non di guardaroba bulimico.

COLOURFUL SKINNY BELT AND WIDE LEATHER BELT: teoricamente CELO entrambe, ma ho un pessimo rapporto con le cinture. Ho fatto pace di recente con quelle supersottili e colorate perchè stanno bene con gli shirt-dress (sto usando un'esagerazione di termini inglesi, ma non riesco a soddisfarmi di quelli italiani) e perchè salvano la mia strana forma con il punto vita alto... troppo alto.
Mi piacerebbe poterle indossare doppie e triple con un cardigan, oppure usarle per dare sapore nuovo ad un vestitino di seta, ma non so com'è, ma l'effetto non è mai quello che ho in mente.
Per i motivi fisiologici appena detti, non posso proprio permettermi il cinturone... mi fa da bustino!

LACE UNDERPINNINGS: Ok, farò finta di sapere cosa sia una/un UNDEPINNINGS. Ho cercato con google, ma  il traduttore mi dice "SOTTOMURARE", quindi credo che non sia il caso nostro.
Ho provato a mettere proprio LACE UNDERPINNINGS, ma mi esce la stessa camicina in seta con pizzo in 200 salse diverse e infine ho tentato una ricerca parallela e credo di essere arrivata al punto.
Potrebbe essere la SOTTOVESTE DI PIZZO? In realtà vedendo UNDER ho subito pensato si riferisse all'intimo, ma nella moda è tutto così specifico che non voglio dire inutili sfondoni. Se potete smentirmi fatelo prima che io mi senta un'idiota!
Se dovesse essere la sottoveste di seta e pizzo, CELO, ma non la uso SOTTO la VESTE.

BLACK BIKINI: CELO perchè alla fine il bikini nero è quello che sta bene anche quando sei pallida come un cencio!

3) BAUBLES.
Diamine. Rieccomi alle prese col traduttore!! In questo caso la traduzione di wikipedia dice: A bauble is a spherical decoration that is commonly used to adorn Christmas trees.
Senza star qui a fare congetture bislacche, io direi che vuole essere un modo ironico per riferirsi alla gioielleria/bigiotteria.
Quindi per estensione: GIOIELLI.
Mi manca tutto!!
DIAMOND STUDS: (che sarebbero gli orecchini di diamanti, quelli che stanno sul lobo e che brillano da morire). Mi piacciono e magari prima o poi potrebbero essere un pezzo da farsi regalare per qualche occasione importante. Nel frattempo potrei prendere qualche cosa di cristallo o di bigiotteria per vedere l'effetto che fa! 
PEARL STUDS AND PEARL NECKLACE: Ho tutta robuccia finta o coltivata e al momento non mi vedo tanto con le perle. Forse gli orecchini... ma per il filo aspetterei ancora una decina di anni (e lo so che si può mettere anche con i jeans, ma ha un allure da signora che al momento mi spaventa un po'). 
SIGNET RING: altrimenti detto CHEVALIER, ovvero l'anello con lo stemma di famiglia. Ho scoperto di recente che la mia famiglia ha un passato nobile (erano conti... si dice...) e magari da qualche parte esiste pure uno stemma... In ogni caso non mi dispiacerebbe avere quello con la mia iniziale che sarà pure popolare, ma è decisamente più grazioso!

Milor - 39€
WATCH: Ovviamente ho l'orologio. Ho parecchi orologi, preziosi due (di cui uno molto elegante interamente in oro bianco), ma entrambi ereditati. Vorrei un bell'orologio che sia solo mio. Mi piacciono i modelli da uomo, in acciaio e magari prima o poi...


4) TOPS
CASHMERE V neck: CELO, ma credo che non bastino mai. Da rinnovare nelle classiche tonalità blu-nero-grigio: ho visto che su J Crew fanno anche la personalizzazione con le iniziali (anche se non so se vale anche per i paesi non US) e mi è sembrata una cosa deliziosa (io metterei le iniziali anche sul pigiama).
CASHMERE CARDIGAN come sopra CELO.
CLASSIC T SHIRT.
Qui dovremmo aprire un forum e confrontarci. Sembra una sciocchezza, ma dopo tanti anni di esperienza in shopping, non ho ancora trovato la t shirt bianca perfetta. Per perfetta intendo la commistione di TESSUTO+FORMA+SCOLLATURA+RESISTENZA AL LAVAGGIO.
Vi dico solo che al momento le mie preferite sono quelle di H&M in cotone.
Ho provato American Apparel, ma dopo qualche lavaggio non mi sembrano più bianche e morbide come all'inizio, ho provato GAP tanti anni fa e non mi dispiaceva, ora Gap è a solo 300km e ho in mente di ritentare,  ho provato Petit Bateau, ma sono troppo intime... QUINDI BANDO ALLE CIANCE, quale è la vostra t shirt bianca perfetta??
LONG SLEEVED TEE. CELO. Non è una cosa che uso tantissimo, ma ne ho di carine.
STRIPED BOATNECK: Ho fatto il conto e ne ho 4, compresa la Petit Bateau di Ines. E' bellissima e morbidissima, ma temo che sia stagionale e che mi ci voglia anche la versione estiva perchè quella invernale è perfino felpatina! Al momento quella che uso di più è una H&M da 7.95!!
COTTON OXFORD: CELO. E vorrei usarle di più... ma il fatto di stirarle è un fortissimo deterrente!
TUNIC: In clothing, a tunic is any of several types of garment for the body, of various lengths reaching from the shoulders to somewhere between the hips and the ankles.
Quindi? Una canottiera? Una casacca? Una tunica? Un vestito? Non saprei a cosa riferirmi nello specifico! Io ho sempre pensato ad un maglia/camicia un po' lunga... ma sono assalita da 1000 dubbi!
SILK BLOUSE  : celo! Ho comprato da poco una camicia in seta Equipment in grigio perla (che non è proprio perfetta per la mia carnagione, ma è perfetta in sè e per sè) e sono molto soddisfatta... mi sono convinta che sia un acquisto a lungo termine e non modaiolo...
POLO SHIRT: CELO. Lacoste a 5 bottoni. Perfette!!
LONG WRAP CARDIGAN:  CELO. Mi piacciono le cose WRAP, mi piacciono i CARDIGAN... ho il dubbio sul lungo. Ho 700 cardigan lunghi (credo di aver comprato negli anni tutti quelli che ha fatto Zara), ma inizio ad avere il dubbio che non mi stiano poi così bene... sarà la vecchiaia, sarà una nuova consapevolezza di sè? Sarà che davanti mi sembrano carini, ma poi quando mi capita di vedermi da dietro mi sembra di essere senza forma??
DRESSY TANK: MANCA. Ok qui credo di esserci. TANK indica la canotta e DRESSY il vestito, quindi potrebbe essere quello che solitamente chiamiamo un vestito a sottoveste? A voi l'ardua sentenza.
SILK CAMISOLE: MANCA.Credo che sia la canottierina di seta. Un top da usare magari come sottogiacca. Non avrei tante occasione di usarla... dite che è proprio indispensabile??


5) PANTS
JEANS: CELO. Ne ho forse troppi. Una domanda che mi ero posta (e che forse avevo posto anche a voi) tempo fa era: MA QUANDO I JEANS DI UNA DONNA SONO TROPPI? Quando superano i 20 forse dovrebbe suonare un campanello di allarme. Mi sono accorta di avere poi 4 o 5 paia di jeans del tutto simili: lavaggio scuro, skinny o gamba dritta e vita normale. Ok che ho trovato il mio jeans perfetto, ma forse tentare qualche cosa di nuovo non dovrebbe essere male.
Ho in mente di prendere un jeans bianco. L'anno scorso, in preda a un raptus, ho eliminato tutti i pantaloni bianchi dal mio armadio, ma ora credo che un pantalone bianco di voglia:


BLACK CIGARETTE PANTS: CELO. Non devono mai mancare. 



KHAKI TROUSERS: CELO. Da poco. Ho comprato una paio di chino khaki perchè mi piacciono con le slippers, con le ballerine e con le Converse. Quando ero più giovane avevo comprato un paio di Dockers, poi chissà dove son finiti... Devo averli eliminati in preda a qualche stupido attacco modaiolo!!
STRIPED PAJAMAS : MANCA. E' l'anno del pigiama. E' l'anno delle slippers. Buffo no??
Un pantalone simil pigiama a righe probabilmente è molto chic se indossato dalla persona giusta, dall'altezza giusta e dalla corporatura giusta. Io ho nessuna delle caratteristiche di cui sopra. Va bene lo stesso se lo guardo sulle altre?


6) SKIRTS AND DRESSES.
LITTLE BLACK DRESS: CELO. Questo è proprio il vero passepartout che sappiamo poter risolvere tante situazioni.
FUN DAY DRESS: CELO. Credo che in questa categoria ci vadano un po' tutti i vestitini graziosi da giorno che possiamo aver comprato negli anni, quindi tutti abbiamo un FUN DAY DRESS!
SHIRT DRESS:CELO, ma ne vorrei 1000. Credo che sia uno dei pochi modelli che mi sta bene, quindi quest'anno me ne comprerò uno nuovo!



A LINE OR BELL SKIRT: MANCA . Anche con le gonne ho un pessimo rapporto. Non credo di avere una gonna classica da poter sfruttare a 360°. Avevo una vecchia gonna di Benetton A LINE, ma sempre nel raptus dello scorso anno è frullata via. Credo di dovermi rinnovare un po' da questo punto di vista.
WOOL PENCIL SKIRT: MANCA . Come sopra. Ho sono una gonnellina tubino in lana a stampa scozzese, ma non credo che sia così trasverasale da poter essere indossata comunque e dovunque.
COTTON MINI: MANCA. O forse CELO, ma è trascurabile. Ho una serie di gonnelline estive, ma alla fine preferisco sempre indossare qualche cosa d'altro.
In questa categoria sono proprio pessima!!


7) OUTERWEAR:
TRENCH COAT: CELO. Per il mio compleanno mio marito mi ha regalato il TRENCH per antonomasia. L'ho scelto corto (ovvero al ginocchio) per le proporzioni di cui sopra e del classico colore da TRENCH. Ho sempre pensato che fosse molto chic aperto, ma dopo che il commesso me lo ha allacciato come si deve e mi ha strizzato con la cintura, sono convinta che anche chiuso, sia molto bello!




WOOL COAT: CELO. Quest'anno ho rinnovato il parco-cappotti. Ho eliminato tutto quello che avevo di H&M e ho fatto la spesa da DIFFUSIONE TESSILE, prendendo capi Max Mara veramente carini a prezzi irrisori. Sono decisamente più contenta così. Ho mantenuto fede alla promessa di non fagocitare tutto il low cost del mondo... sono stata brava!
DENIM JACKET: CELO. Ne ho due, una lavaggio medio e una lavaggio scuro. 
Dovete sapere che quando Madonna fece il video di RAY OF LIGHT


io sono letteralmente impazzita per quel giubbino di jeans.
E lo so che non è niente di particolare, ma lo volevo a tutti i costi!
Era un semplice Lee, mica uno Chanel, ma doveva essere mio.
Con il ritaglio del giornale e con la mia amica Barbara siamo andate in via Torino (a MI) e ci siamo infilate in un rivenditore Lee.
Abbagliata dal desiderio e ottusa come poche, ho acquistato un giubbino di jeans, lavaggio scuro, Lee, taglia S... peccato che fosse da uomo e che non mi stesse affatto come a Madonna! Penso di averlo pagato anche di più di quello che volevo (intorno alle 140.000 lire) e penso anche di aver pianto tante tante lacrime sulla mia stupidità...
Il commesso deve aver visto nei miei occhi l'idiozia e ha voluto in tutti i modi fregarmi... non facendo nemmeno troppa fatica!
Non mi chiedete perchè non l'ho riportato indietro perchè potrei rispondervi che per settimane sono andata avanti a pensare che fosse uguale e che andasse solo indossato più volte per ammorbidirlo!

NAVY WOOL BLAZER: CELO. La metto veramente poco perchè anche con le giacche non ho un buon rapporto (credo che sia perchè le gestisco male sotto i cappotti e perchè non indovino mai la stagione giusta per metterle... ho sempre troppo caldo o troppo freddo!).



SEMBRA INCREDIBILE, MA HO FINITO.
SPERO SIATE ARRIVATE FINO IN FONDO E SPERO DI NON AVERVI ANNOIATO TROPPO.
SO CHE HO MESSO SUL PIATTO 100 ARGOMENTI, SE AVETE VOGLIA RISPONDETE A QUELLO CHE VI VA!!

Altri post che potrebbero interessarti

19 commenti

  1. grazie. come sempre un post che merita di essere letto ed è pure utile!
    anch'io diffusione tessile, si trovano delle chicche spendendo poco.
    ora vado a rivedere il mio guardaroba. addio!
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero che tu sia riemersa dall'armadio... vincente e soddisfatta!

      Elimina
  2. Risposte
    1. grazie! oggi temevo proprio di risultare noiosa1

      Elimina
    2. Non lo sei mai, figurarsi oggi che parlavi di abbigliamento! Buon pomeriggio!

      Elimina
  3. Caspita, quanti spunti per la discussione e lo shopping!

    Anche io uso tantissime le liste, le note del mio iphone sono piene di liste... la mia wish list per lo shopping, la lista dei propositi che stilo ogni 31 dicembre, la lista delle cose da non comprare, la lista dei libri da leggere
    Per ogni persona cara ho una lista dove annoto ogni piccolo desiderio che riesco a carpirgli, così quando arriva Natale compleanno etcetc ho già un'idea di cosa posso regalare...


    Ma soprattutto dovrei farmi una lista catalogo di ciò che ho nell'armadio perchè ho tre giubbetti di pelle nera e nemmeno uno marrone, per esempio...

    RispondiElimina
  4. Da vera maniaca delle liste non posso che apprezzare questo post...oltretutto ricco di spunti!!
    Avevo visto questa lista su http://matchbookmag.com/ (metto il link perché si trovano cose interessanti, per chi non lo conoscesse) ed ero già andata in visibilio allora.. Per me ormai mai dovrebbero fare quella delle miriade di cose inutili acquistate sull'onda dell'entusiasmo e poi rivelatesi inutili e immettibili. Come si guarisce? Aiuto.

    Per gli occhiali io voto Karen Walker, semplicemente per fatto che qui non si vedono e che ormai quelli di Celine sono iperdiffusi e io comincio a non sopportarli più. Purtroppo ho questo viziaccio e se una cosa comincia a spuntare come un funghetto malefico io come reazione passo dall'amore all'odio totale..


    Per Chiara che voleva fare l'elenco del suo armadio: ho acquistato una Moleskine versione speciale proprio per questo. E' stato un lavoraccio ma devo dire che ha dato i suoi frutti e sono nettamente migliorata nella consapevolezza di quello che ho e non ho.
    Adesso cerco il nome poi se ti interessa copio il link!

    L

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco la parola chiave è consapevolezza!
      E' più o meno come quando ti tocca stare a dieta e ti dicono che scrivere tutto quello che mangi aiuta a capire dove sbagli!
      Linka Linka e magari mandaci la foto del tuo moleskine compilato, tutte abbiamo i nostri scheletri!

      Elimina
    2. Si! grazie mi farebbe piacere saperne di più!
      Magari così la prossima volta che avrò un attacco di shopping ossessivo compulsivo sfoglierò prima la moleskine...

      Elimina
    3. http://www.moleskine.com/it/about_us/news/style_journal.php

      ecco il link!

      ahahah beh non è che faccia miracoli, ma almeno per me che ho una memoria fotografica molto sviluppata è d'aiuto per non comprare doppioni... l'unica cura è perdere la carta di credito!!!!

      Elimina
  5. il lavoro, l'impegno e la preparazione, oltre che l'immensa passione, che stanno dietro a questo post, mi commuovono!

    1) nelle caselline anche io avrei messo i numeri, credo a causa della bulimia che citi tu
    2) foulard, li hai visti quelli di Roberta di Camerino su yoox? io ho pensato che fossero il perfetto step intermedio, mentre aspetto quello che sottintendi tu
    3) maglietta bianca. ne compro a pacchi ma quella giusta ancora non l'ho trovata!
    4) tunic. se è vestito di solito specificano tunic dress, io concordo con "maglia/camicia un po' lunga"
    5) quella camicia di seta è bellissima!
    6)DRESSY TANK: Non sono sicura della tua interpretazione
    perchè la canottiera con le spalline la chiamano cami (o camisole). inizialmente pensavo a una cosa così http://www.zappos.com/bcbgmaxazria-ribbed-tank-dress-black-1, ma poi ho pensato che se fosse un vestito non sarebbe tra i top. quindi la mia sentenza è che intendono una canottiera non underwear. io tradurrei: top smanicato.
    7)SILK CAMISOLE prima dii avere le braccia da vecchia mi piacevano molto
    8)JEANS: se superati i venti suona un campanello io sento le sirene :)
    9) BLACK CIGARETTE PANTS. consigliami marca e modello, please, perchè io li vedo sulle altre e li trovo deliziosi, eleganti, slancianti, li provo su di me e mi sento valeria marini.
    10)capitolo gonne. Nel mio percorso verso un abbigliamento più consono alla mia età ci sto provando e riprovando a comprare delle gonne, ma non mi ci vedo e fatico a pensare che valgono una spesa seria. sarà un lungo cammino :)
    11) tra i capispalla secondo me mancano:
    LEATHER JACKET. non credo sia per una scelta animalista visto che comunque compaiono altri oggetti in pelle.
    DOWN JACKET che dovrebbe possedere sopratutto chi vive a Firenze :)
    e FUR COAT ecologico o meno in base alla propria coscienza
    si capisce che sono fissata con il genere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) lo sai che siamo amiche per una buona ragione...
      2) controllo lo step intermedio e ti dico.
      3) stessa barca
      5) grazie... molto fiera dell'acquisto!
      6) top smanicato mi piace, quindi una canotta non intima.
      7) mai messe per via del mio essere prosperosa... faceva troppo panterona e con la giacca non ho occasione
      8) sirene di quelle con l'allarme serio... tu sei la dea dei jeans!
      9) gli ultimi che ho preso sono alberta ferretti su yoox e sono veramente graziosi... cambio ogni volta e non disdegno zara...
      11) sono andata a vedere cosa fosse una DOWN JACKET (e io sarei quella che ne sa a pacchi??) e mi sono accorta che è IL PIUMINO!!! Tu mi vuoi condurre su una strada pericolosa... e io mi nascondo dietro al fatto che ormai è primavera!!

      Elimina
  6. interessante!!!!!!A me sembra che mi manca tutto a ogni cambio stagione quindi vai con la lista. Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è la stessa sensazione che ho anche io, è per questo che fare un inventario può risultare parecchio utile!
      in queste fasi di "autocoscienza da armadio", bisogna essere forti e guardare in faccia con coraggio tutti gli errori del passato!

      Elimina
  7. non sei stata noiosa, ho letto tutto d'un fiato! interessantissimo ricco di spunti! baci
    Rita

    RispondiElimina
  8. Che bel post, assolutamente non noioso, anzi!

    Venendo al dunque, direi che gli occhiali da sole tartarugati Celine, li avranno anche molte fashion blogger, ma sono davvero bellissimi! Io opterei per quelli quindi.

    A me il bianco sta abbastanza male, ma durante gli sconti, per la prima volta in vita mia ho preso due maglie, tutte e due da Zara: una ampia, un po' trasparente e con la cerniera dietro. Troppo sportiva. Una con scollo a V, aderente e in un color crema. Non l'ho ancora usata, ma credo sia la mia preferita tra le due.

    Ho un paio di orecchini di perle e li uso ogni giorno. Sono meravigliosi. Per il girocollo, fai bene a pensarci un po' su, anche perchè pur potendolo mettere con i jeans, non è proprio un gioiellino da usare tutti i giorni. Gli orecchini invece sono più easy e molto sfruttabili, e fanno sempre la loro porca figura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sugli orecchini, possono essere un pezzo facile da abbinare. Non ho la classica perlina, ma ne ho un paio di Chanel con le C fatte di perline e la perla pendente e li metto spesso. Temo che il giro di perle conferisca troppo bon ton a tutti gli outfit e non sono ancora pronta... Dopo i 40 se ne può parlare...

      Elimina
  9. Gli occhiali Celine sono copiata scandalosamente, e Celine non ne ha proprio bisogno, dagli Oliver Goldsmith, gli originali di Colazione da Tiffany. Li boicotterei solo per questo.
    Da circa un anno sto cercando si spuntare rigorosamente questa lista, e vestirsi è diventato più semplice e maggiormente efficace.
    Baci

    RispondiElimina