5 cose molto grumpy!

maggio 22, 2019

Che cosa vi devo dire??
Praticamente siamo intrappolati in un limbo autunnale... ogni giorno ci sembra uno di meno verso la primavera, ma poi ecco di nuovo pioggia e buio e noia.
Io credo che questo clima non possa non influire sull'umore, non siamo psicologicamente pronti per un inverno che dura 5 anni come nel trono di spade!
Io metto ancora i golf di lana e le due volte che ho messo il trench mi sono pentita perchè ho avuto freddo.
Ovviamente non ho fatto il cambio di stagione e quindi non mi sono ancora rapportata a quello che ho e a quello che mi manca per la prossima stagione... se mai arriverà.



Allora per coinvolgervi nel mio malumore, vi dico le 5 cose che mi annoiano ultimamente su Instagram... poi appena mi riprendo, faccio anche quelle che mi piacciono di più.

1) Non vogliatemene, ma cani e gatti non fanno per me.
Tanto amore e tanto affetto per gli animali, ma vedere stories di gente che parla coi cani o coi gatti mi fa scorrere super veloce in avanti.
Mia figlia mi chiede costanti aggiornamenti sui cani di Paola Turani (adora i bovari e i terranova) e io mi annoio...
Vorrei smettere di seguirla, ma Viola ha a cuore la sorte di quei due animaloni e quindi me la tengo.

2) Quelli che ripostano i complimenti e le menzioni.
Può succedere una o due volte, anche 3...  di più diventa culto della personalità.
Insieme a loro infilo pure quelle che scoprono che gli altri comprano follower, sono sicurissime, si lamentano e partono a raffica coi dico/non dico.
NOIA.


3) I video dei concerti e della partite. Guardate il concerto con gli occhi e non con il telefono!
Questa pessima abitubine mi ricorda il tizio davanti a me al concerto di Madonna: lo ha visto interamente nello schermo del suo I pad... per poi rivederlo? Ma perchè invece non goderselo davvero e renderlo unico , guardandolo nel momento, una sola volta, coi sensi preposti?
Inoltre la storia di instragram dura 1 giorno, siamo sicuri che la condivisione per 24 ore valga la pena?
Poi è ovvio che malignamente viene da pensare che sia un modo di ostentare e non di condividere!

4) I prodotti sponsorizzati mandati a tutte lo stesso giorno, alla stessa ora...
Non avrebbe più senso diversificare? Non avrebbe più senso aspettare una settimana e coprire la campagna per più tempo?
Poi io non so niente di questo tipo di marketing, ma, come utente consumatore, una volta che ho ascoltato il primo, gli altri li salto. E non scelgo nemmeno chi sia il MIO primo, chi capita, capita.
Lo stesso vale per i codici sconto, io non ho una classifica di merito (merito di che?); voglio un mazzo di fiori? Il primo che mi da il 15%, lo uso!

5) Diciamo che nella categoria precedente rientra  anche campagna della borsa di Dior che è stata spedita a TUTTE, qualche settimana fa!!
Aiutoooo!!! Sembrava proprio Massimo Decimo Meridio che scatenava l'inferno al segnale di Maria Grazia!
E poi voi avete per caso visto un filo di creatività in quelle proposte Instagram? Io a questo punto vorrei vedere dei lavori che valgono i soldi della borsa... una foto del genere


... a voi trasmette qualcosa? Ho scelto una blogger che non conosco cliccando sull'hashtag perchè così non avevo preconcetti, ma qui io non vedo niente! Diamine sono tutte content manager, usano la parola contenuti come motivo di vanto e poi questo è il contenuto? La differenza fra Instagram e la carta stampata dovrebbe in qualche modo stare in un nuovo punto di vista, più personale e più vicino al consumatore... e invece...
Forse questo lavoro deve smettere di essere improvvisato e ci deve essere studio e impegno.
Chi sa come si fa per favore inizi a insegnare, a scrivere, a formare una letteratura sull'argomento perchè non se ne può più!
Non è un lavoro che sappiamo fare tutte, abbiamo almeno l'umiltà di ammetterlo e impariamo!
Io comunque ho pensato: meglio la campagna con Jennifer Lawrence! Mi ci soffermo di più di sicuro, noto anche altri particolari e mi ritaglio la foto per il quaderno dei collage!


Capisco che con un metodo del genere raggiungi molta più gente, ma riflettiamo anche sul fatto che spesso la gente che segue quelle che ricevono Dior in regalo, le segue tutte e quindi nell'arco di mezza giornata viene tempestata di immagini di una cosa che loro hanno ricevuto in regalo e tu, se la vuoi, devi sborsare 2900€...
Con voi funziona?







Altri post che potrebbero interessarti

3 commenti

  1. oltre a non funzionare quando è troppo mi passa pure completamente la voglia

    RispondiElimina
  2. ti leggo sempre con piacere :-)

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina